“Irène”, di Pierre Lemaitre

“Irène”, di Pierre Lemaitre

28 aprile 2017 #TITOLIDIVIAGGIO Titoli di viaggio. Di libri e di treni. “C’è stato un omicidio a Courbevoie…” Messaggio laconico per un crimine a dir poco spaventoso. Quando il commissario Camille Verhoeven, felicemente sposato con Irène e in attesa del primo figlio, giunge sul luogo del delitto un elegante loft... Continua »
“Atti osceni in luogo privato”, di Marco Missiroli

“Atti osceni in luogo privato”, di Marco Missiroli

4 agosto 2016 #TITOLIDIVIAGGIO Titoli di viaggio. Di libri e di treni. L’osceno è il tumulto privato che ognuno ha, e che i liberi vivono. Si chiama esistere, e a volte diventa sentimento. Tieniti stretta la tua meravigliosa indecenza, Grand. Intimo, profondo. Delicato. Onesto. Liberatorio. “Atti osceni in luogo privato”... Continua »
“Maigret al night-club” di Georges Simenon

“Maigret al night-club” di Georges Simenon

20 aprile 2016 #TITOLIDIVIAGGIO Titoli di viaggio. Di libri e di treni.   “Maigret al night-club” è il mio primo Simenon. E pensare che “nasco” come lettrice accanita di gialli d’epoca. Agatha Christie la conosco meglio delle mie tasche. Maigret però mi mancava. Più che all’investigatore, non ho saputo resistere... Continua »
“La versione di Barney” di  Mordecai Richler

“La versione di Barney” di Mordecai Richler

22 marzo 2016 #TITOLIDIVIAGGIO Titoli di viaggio. Di libri e di treni. “Ebbro? Intendi sbronzo? Ovvio che sono sbronzo. Sono le quattro del mattino.” Barney Panofsky e la sua versione dei fatti. La sua personale difesa di fronte all’accusa di omicidio e il resoconto della sua vita. Parigi, spirito bohémien,... Continua »