“Sto da cani”, di Emiliano Gucci

“Sto da cani”, di Emiliano Gucci

26 maggio 2016 #TITOLIDIVIAGGIO Titoli di viaggio. Di libri e di treni. “Sto cani. Perché non vieni a salvarmi?” Torno a leggere Emiliano Gucci, dopo che son riuscita a trovare un quasi introvabile “Sto da cani”. Che poi i cani dovrebbero stare bene, mica male. Non mi va mica bene... Continua »
“Fratello come sei” di Emiliano Gucci e Hudie Maxituàn

“Fratello come sei” di Emiliano Gucci e Hudie Maxituàn

28 marzo 2016 #TITOLIDIVIAGGIO Titoli di viaggio. Di libri e di treni “Fratello come sei” di Emiliano Gucci e Hudie Maxituàn. Questa volta niente treno. Questa volta il tutto avviene di sabato mattina sotto il sole caldo e l’aria fresca. Questa volta non una penna, ma tante penne. Quella di... Continua »
Sui pedali fra i filari. Da Prato al Chianti e ritorno, di Emiliano Gucci

Sui pedali fra i filari. Da Prato al Chianti e ritorno, di Emiliano Gucci

16 novembre 2015 #TITOLIDIVIAGGIO Titoli di viaggio. Di libri e di treni. “La prima aria gassata che brucia le narici; soffiarsi il fiato caldo nelle mani, centrare una pozzanghera, bramare la salita perché il vento finisca; le vigne vendemmiate depredate che sanguinano, rossastre, e presto saranno nude, spettrali, dita lunghe... Continua »