“Se fossi fuoco, arderei Firenze”, di Vanni Santoni

10 settembre 2018
#TITOLIDIVIAGGIO Titoli di viaggio. Di libri e di treni.

Leggere “Se fossi fuoco, arderei Firenze”, di Vanni Santoni è come fare un tour della città.
Mentre lo leggevo mi pareva di essere sul 23 e di guardare fuori dal finestrino.
Tante vite più o meno realizzare, tutte accomunate dal vivere a Firenze. Nessuno conclude granché, c’è chi si perde proprio, come se l’adolescenza fosse una spirale senza fine. Come se una volta che si ha 20 anni, si continuasse ad averli per sempre. Purtroppo però godendone sempre meno e scontando sempre più i lati peggiori.
Tristezza e magone a parte, io di dichiarazioni d’amore così sentite ad una città ne ho lette poche.

Precedente "Sotto il falò", di Nicholas Butler