Nessuna cortesia all’uscita, di Massimo Carlotto

1 marzo 2016

#TITOLIDIVIAGGIO Titoli di viaggio. Di libri e di treni.

cortesia

Nessuna cortesia all’uscita“, terzo della serie dell’Alligatore
Un racconto sulle trasformazioni del panorama criminale italiano, sui mezzi e le strategie dei soggetti di questa battaglia sanguinosa che si svolge sotto i nostri occhi.

Si parla soprattutto di mafia del Brenta, ma anche di mafia russa, della criminalità albanese, e dell’uso poco ortodosso dei criminali pentiti da parte della magistratura.
In sostanza una gran quantità di morti ammazzati, brutte storie, lacrime, vendetta.
Mi è quasi passata del tutto la voglia di andare avanti con la serie.
Non vedevo l’ora di finirlo. Troppo dolore non mi va.

Nessuna cortesia all’uscita”, il dodicesimo titolo dei miei #Almeno60titoli

Precedente “I sonnambuli” di Paul Grossman Successivo “Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo