“La banda degli amanti”, di Massimo Carlotto

4 ottobre 2016

#TITOLIDIVIAGGIO Titoli di viaggio. Di libri e di treni.

la banda degli amanti

“Il nostro cuore fuorilegge era così grande che poteva e doveva accettarlo.”

Penultimo episodio dell’Alligatore.
La banda degli amanti” è come i libri che lo precedono un concentrato di brutte storie e brutte persone.
Una favola nera a non-lieto fine.
Una storia di cattiveria gratuita. Di ignoranza, di terrore e sottomissione.
La cosa ancora peggiore è che non proprio tutto è romanzato.
In fin dei conti, di roba brutta in giro ce n’è.

“La banda degli amanti” di Massimo Carlotto, il settantunesimo titolo dei miei #Almeno60titoli

Precedente “Chourmo - Il cuore di Marsiglia”, di Jean-Claude Izzo Successivo “Ricordati di dimenticare la paura. Cosa fa di un atleta un uomo felice”, di Niccolò Campriani e Marco Mensurati.